23 agosto 2016

Praesidium, argine solitario

bevitori

di Giampero Pulcini

[L’8 febbraio 2014 si è svolta a Prezza la prima verticale completa del Montepulciano d’Abruzzo Riserva Praesidium, in seguito all’accoglimento della mia richiesta in tal senso da parte della famiglia Pasquale.
A Enzo, Antonia e
Ottaviano, intensamente partecipi all’incontro, e alla signora Lucia, autrice di un pranzo memorabile, rinnovo il ringraziamento per un’accoglienza disarmante.
Il pezzo che segue, scritto a caldo, nonostante il tempo trascorso conserva
l’attualità dei racconti che riguardano le persone perbene. G.P.]

Corriamo vie laterali ad altissime increspature di roccia, desti dal tocco di una muta potenza. Gli occhi puntati nell’aria linda, dritti a spargere sguardo su orizzonti spettacolari.
Pare di volare benché ogni cosa suggerisca di tener fermi i piedi per terra: qualcosa di familiare tende dal calore delle strette di mano, dalla sincerità di parole semplici e chiare.
Non è casa, no, ma poco ci manca. Continua a leggere

9 agosto 2016

Il Profumo di Domani (confeffione allo fpecchio)

Geisha (4)
di Gae Saccoccio

“Un giorno di agofto di fettantuno anni fa tutte le mie “f” divennero “effe”… infomma, fatemi fpiegare con calma e capirete. Avete prefente una marca di fhampoo e faponette (+ Fole – Notte) che riportava ftampato fulle confezioni l’immagine di un bel forcetto forridente, i denti biancolatte fmalianti, lo fguardo vivo affamato d’illufioni, i lineamenti regolari, il mufetto precifo-precifo e fimmetrico da indoeuropeo/afiatico? Ecco, quel mocciofetto fono io! O meglio ero io quando m’hanno fcattato quella foto lì che avevo appena fei anni, ora ne ho fettantafette, fono paffati fettantun’anni da quel fottutiffimo giorno d’eftate: era il Fedici Agofto Millenovecentoquarantacinque e chi fe lo può più fcordare.

Continua a leggere

2 agosto 2016

Relazioni pericolose

Go enjoy

di Shameless

Da giovane mi piaceva vivere pericolosamente, entro certi limiti. Adesso mi piace invecchiare pericolosamente, sempre entro certi limiti. Nel senso che non mi butto giù da tremila metri aspettando di aprire il paracadute a quota trecento, però non disdegno nuove esperienze sensoriali.

Ho scritto sensoriali, ma anche sensuali può andar bene.

Il gusto è infatti fra i cinque sensi quello che può donare più piacere fisico, allontanandosi dai pregiudizi ed inibizioni mentali che spesso precludono esperienze trasgressive ed estreme. Continua a leggere

20 luglio 2016

Fabrizio Niccolaini, una questione di sostanza

image

di Giampiero Pulcini

Quando tutto si volta in tormento /quando tutto ti sembra uno spavento
bisogna fare come con il vento / rannicchiarsi e trasformarlo in canto
(LA TEOLOGIA DEL CINGHIALE – Gesuino Némus)

Ho bisogno di battere strade sempre nuove, seguo l’istinto ma son pieno di dubbi; voglio intervenire il meno possibile, cerco la massima integrità in tutto. È una questione di sostanza: devi credere in quello che fai, non puoi far finta di fare qualcosa. Continua a leggere

7 luglio 2016

Le 10 Vite da Vivere Prima di Dedicarsi alla Propria

director

di Gae Saccoccio

0) Le 10 vite da vivere prima di dedicarsi a vivere la propria vita perché sarebbe poi la numero 11 quella tua vitarella insulsa stronzone, anche se e in ragione del perché parti da zero. Quindi proprio perché sei a zero, sei uno zero (6 1 0), resterai uno zero (uno zero resterai), risulti già fuori classifica delle 10 vite da.. eccetera eccetera e blà blá blâ. Continua a leggere

1 luglio 2016

Reality show

No smoking

di Raffaella Guidi Federzoni

La vita è un palcoscenico, n’est-ce pas? Prima o poi ognuno è chiamato ad esibirsi, seppure per pochi minuti, recitando qualcosa imparato a memoria, una poesia, un monologo, una frase sola o un intero atto.

Nella mia lontanissima infanzia ero afflitta da quella diffusa malattia cronica chiamata timidezza. Talmente ne ero vittima da riuscire a passare ore in silenzio sperando nell’invisibilità, in classe, alle festicciole, nelle riunioni familiari estese fino al quarto grado di parentela. Continua a leggere

14 giugno 2016

Camera con veglia

Vinhos do Porto

di Shameless

C’è chi scrive di battaglie, di sangue e di ferro, e impiega tutta la vita nel farlo. Io oggi voglio scrivere di una stanza, di fuoco e di vino, terminando prima che finalmente l’estate arrivi portandosi via le ultime piogge.

Quando giunge il caldo estivo le serate cambiano, ci si siede fuori a frescheggiare, ognuno porta la sua seggiola e parla di argomenti lievi con lunghe pause.

La veglia è diversa, va compiuta in un ambiente chiuso, guardando il fuoco nel camino. La veglia ha bisogno di una camera non troppo grande né troppo rifinita secondo i canoni estetici della modernità campagnola. Continua a leggere

9 giugno 2016

Sagre & Fiere – 6

Keaton1

Rubrica di informazione convegnistica
a cura di Federico Maria Sardelli

Aprirà doman l’altro a Spèrpero, sul fiume Hector, la stupenda Fiera del Virus, salutata con entusiasmo soprattutto dai passeggeri dell’autobus 16 che di colà transita. L’apertura degli stands sarà effettuata dal Syndaco in persona, il Sig. Toro, che per l’occasione contrarrà simpaticamente la poliomielite tra gli applausi generali. La manifestazione proseguirà poi con un lungo e articolato calendario di iniziative, tra cui ci piace rammentare: il concerto semi-rock del gruppo “Se tu me la potessi dare subito evitando inutili preliminari di stampo post-romantico preferirei decisamente”; Continua a leggere