8 ottobre 2019

Con calma, contromano

Il senso e le annate del “Novamen” di Cascina Melognis

di Armando Castagno e Giampaolo Gravina

L’imprudenza di rendere pubbliche alcune nostre trascurabili considerazioni sul vino di Borgogna ci ha esposti negli ultimi anni alle convocazioni più impensate. Ma forse c’era da aspettarselo. Elargire superlativi ai Grand Cru della Côte de Nuits non è di per sé indizio sufficiente a certificare l’acume critico del cronista del vino, né tanto meno a legittimarne la sedicente vocazione da scout. Come dire: sono capaci tutti. Continua a leggere

Annunci
1 ottobre 2019

Dimenticare Pozzuolo

di Giancarlo Marino e Giampiero Pulcini

Giampiero
Pozzuolo è un piccolo sito nel comune di Dolceacqua, citato come vigneto nelle mappe catastali di inizio ‘800. Inerpicato sul versante settentrionale della Val Nervia, deriva il nome dalla costante presenza d’acqua; gli spazi coltivabili hanno esposizione nord-est a cavallo dei cinquecento metri. Continua a leggere

26 settembre 2019

«Ho imparato dalla vigna a dire ciò che penso»

Marino Colleoni, vignaiolo in Montalcino

di Armando Castagno

C’è un versante del comune di Montalcino, quello che scende a valle sul lato nord del colle dove è arroccata la città, che pare voler eludere le ricerche. Ci si arriva per varie strade, nessuna comoda; d’estate si è accolti di solito da una brezza che spira regolare, e da un clima più clemente, meno caldo che altrove nella zona. Continua a leggere

20 settembre 2019

Il libro sincerissimo

di Giampiero Pulcini

Questo è un piccolo congedo.
Chi per diletto o dileggio cercasse i miei scritti apparsi in questi anni sugli Alterati non li troverà più. Non sono svaniti ma hanno cambiato casa confluendo in un libro che li raccoglie per intero.

“Il vino sincerissimo” trae titolo dall’articolo d’esordio negli Alterati, datato luglio 2012, perfetto per descrivere lo spirito che ne anima le pagine. Continua a leggere

18 settembre 2019

Calendario

di Shameless

L’inverno è troppo lungo, la primavera troppo corta, l’estate troppo calda.
L’autunno è la sola stagione giusta nei tempi e nelle temperature. Continua a leggere

12 settembre 2019

Tutto d’un fiasco

 

di Burton Anderson

Il fiasco, sia nel significato tradizionale di contenitore di vino che nel senso traslato di flop, ha giocato un ruolo frequente nelle mie esperienze quasi dall’inizio.

Il fiasco che si riferisce alla bottiglia bulbosa con la base di paglia intrecciata è entrato nella mia vita nella tarda adolescenza in Minnesota, quando ho iniziato la mia carriera di bevitore con un rosso economico e allegro etichettato come Chianti. Continua a leggere

6 settembre 2019

Buona nuova

Dopo la prolungata pausa estiva, che è seguita alla prolungata pausa primaverile, dalla prossima settimana l’Accademia degli Alterati avrà l’onore di ospitare un contributo di un autore illustrissimo: Burton Anderson, ovvero il decano dei critici anglosassoni esperti di vino italiano (e non).
Chi è del settore non può che stupire e rallegrarsi; gli altri faranno come meglio credono.

26 luglio 2019

Il Minimo Comun Denominatore

di Raffaella Guidi Federzoni

Avevo ventuno anni quando incontrai il primo Ragioniere in carne ed ossa. Lo so che è un ricordo classista, ma è la verità perché allora nel mio ristretto circolo esistenziale, a casa, a scuola e in società i ragionieri non erano compresi come categoria. Continua a leggere