Archive for aprile, 2014

30 aprile 2014

A bocce ferme e vòte – Seconda parte

 

fiera

di Raffaella Guidi Federzoni, Shameless, Snowe Villette

La complessità dei giorni di fiera ha reso necessario un lavoro a sei mani. Indi per cui quello che segue è un resoconto a sei mani, in tre parti: una seria, una quasi e una per niente.

Quello che accumuna gli scritti è la completa mancanza di riferimenti al sesso. È notorio infatti che l’autentica copula fieristica non è raccontabile, ma doverosamente nascondibile. Di giorno si lavora come ciuchi e di sera… i peccatori spariscono, rimangono solo tutti gli altri, che sono la maggioranza.

25 aprile 2014

Citatione del fine settimana

lily tomlin

Vocazioni

“Ho sempre voluto essere qualcuno, ma ora realizzo che avrei dovuto essere più precisa”

Lily Tomlin

22 aprile 2014

Desinare

padre e figlio

di Federico Maria Sardelli

Quasi non ci volevo credere: jeri mio padre si tolse l’occhialetto, adagiò il libro sul tavolino e, col suo vocione buono mi disse: — Perché domani non invitiamo un tuo compagno, uno de’ più bisognosi e meritevoli, qui a desinare da noi? —

Io ristetti sorpreso e felice col mio burattino in mano davanti a quell’idea generosa e lieta, che mille volte m’era balenata in capo ma che mai avrei ardito di domandare a’ miei genitori. — Orsù, dunque: s’inviti il disgr fanciullo che più desideri avere a fianco e tutto s’apparecchi in suo onore! — Io gettai le braccia al collo di mio padre e, quasi lagrimando dalla gioja gli dissi: — Grazie babbino, voi avete un cuore grande! —

21 aprile 2014

Lancio

strillo sardelli

18 aprile 2014

Aphorisma del fine settimana

vecchi di Leonardo

Evidenze

“Capisci che stai diventando vecchio quando le candeline costano più della torta”

Bob Hope

17 aprile 2014

A bocce ferme e vòte – prima parte

le bocce in antiquo

di Snowe Villette

Da queste parti la serietà è un opscional*, e pure la voja de lavora’. Per questo DuCognomi me fa fa’ li reportage der dopofiera che lei cià da riprennesse.
C’è de bbono che finché nun comincieno a pagamme posso scrive quello che mme pare, come me pare. Risponno solo alla mia coscienza e ar capo de sto blogghe. Quinni, se v’aspettate degustazioni precise, analisi sociologgiche e pettegolezzi, annate da quarche artra parte. Qui ce s’altera a modo nostro, no vostro.

14 aprile 2014

Borgogna 2012 – assaggi e considerazioni conclusive

sgomento borgognone

di Giancarlo Marino

Joyaux en Côte de Nuits

Arrivo a Marsannay ad ora di pranzo inoltrata, per provare i vini di Gevrey Chambertin, Fixin e Marsannay. Fa piuttosto caldo ma in compenso il pubblico è intento ad assaltare le tavolate imbandite piuttosto che all’assaggio.

Bart
Provo la batteria dei Marsannay 2012 (Echelots, Champs Salomon, Grandes Vignes, Longeroies e Finottes). Martin Bart è da diversi anni, ormai, una sicurezza per la denominazione. I vini sono tutti buoni, definiti, già disponibili all’assaggio, godibilissimi. In una guida dedicata al bere intelligente questi vini li inserirei senza esitazione.

12 aprile 2014

Strillone

strillone 3