Archive for novembre, 2016

29 novembre 2016

Il vino genuino

luna-liquida

di Giampiero Pulcini

Mentre una notte se n’annava a spasso, la vecchia Tartaruga fece er passo più lungo de la gamba e cascò giù co’ la casa vortata sottinsù. Un Rospo je strillò: – scema che sei! Queste so’ scappatelle che costano la pelle – – Lo so: – rispose lei – ma prima de morì, vedo le stelle.
Trilussa

Ho sempre diffidato della definizione di ‘vino naturale’, trovandola generica al limite del fumoso. Preferisco, per dirla col Cavalier Maga, quella di ‘vino genuino’: equivalente per il vocabolario, impossibile da regolamentare ma meglio aderente a un’intima sostanza che scavalchi polverosi disciplinari e attestazioni da pagare un tanto al chilo. La genuinità attinge a monte: alla storia delle persone, al loro percorso in vigna e nella vita.

21 novembre 2016

Tre o quattro moschettieri

i-tre-moschettieri

di Snowe Villette

Se state a penza’ che questa è na sviolinata a noi stessi medesimi, Accademici Alterati, state a penza’ giusto. Ma se ve piacciamo, continuate a legge’ che ne vale aa pena. De sti tempi semibui de novembre, ce vòle quarche solicello che illumini lo spleen autunnale.

15 novembre 2016

Sagre & Fiere – 8

riflessioni-sulle-sagre

Rubrica di informazione convegnistica
a cura di Federico Maria Sardelli

Opre (se il pampinoso crine di rugiadosi pomi vagheggiato darà il permesso), la magnifica, cosa dico, passabile Sagra del Riporto Di Capelli Che Parte Dai Peli Dell’Orecchio Coltivati Ad Arte E Fattigli Fare Un Giro Dalla Nvca Fin Sulla Pelata E Ritorno (A Premi) Sulla Basettona Sinistra Con Ciuffetto Assassino Che Ammicca Verso Il Ciglio Unico. Va da sé che per partecipare, oltre ad esibire un riporto eccezionale, è obbligatorio essere gelosissimi e anche un po’ vendicativi. Non sono assolutamente ammessi i riporti di peli della schiena, di peli della basetta ma, forse forse, possono passare quelli di peli del cazzo, vedremo di caso in caso.

14 novembre 2016

Anteprima più di prima

strillone-nuovo

A infracostale richiesta una nuova puntata del sardelliano Sagre&Fiere. Domani nelli Alterati.
E pensare che esistono autolesionisti masochisti controseisti che se la perderanno. Poveretti.

9 novembre 2016

Mikhail Tal, esplosione di luce

tal

di Fabio Rizzari

Appassionati di scacchi, Maestri, Grandi Maestri giocano per vincere, o per godere di una guerra simulata. Solo pochissimi hanno portato gli scacchi a un’altezza superiore, dove il risultato conta meno o non conta nulla rispetto alla bellezza delle combinazioni. Mikhail Tal, da Riga, è il primo dei pochissimi. Oggi, 9 novembre 2016, ricorrono ottant’anni dalla sua nascita.

7 novembre 2016

Trattato paracul-turale di percezione del gusto in treno

1

di Gae Saccoccio

Sul treno per Fxxxxx.

Sono forse maturi i tempi per la chiusura di quel cerchio che ci ricongiunge ai dinosauri?
Morte clinica dello spirito. Cadaverizzazione dei cervelli.

Nipote in età pre-adolescenziale teatralmente effeminato e nonno in fase post-tombale – fantasmi di scolastici medioevali dei nostri temibilissimi tempi – con dotta erudizione disputano circa gl’accadimenti o i fatti del giorno relativi al Grande Fratello cioè il Magnus Frater.

2 novembre 2016

Santi a cavallo

santi-a-cavallo

Maremma in my mind

di Raffaella Guidi Federzoni

Si tratta di estate, di vacanze in estate, di vacanze di bambini in estate.
Si tratta delle mie vacanze estive da bambina durante gli anni sessanta del secolo scorso.
Si tratta di Maremma.
Allora eravamo dei privilegiati, due mesi interi lontani da Roma, una città denudata dal caldo, tutto chiuso, i pochi residenti rimasti si accontentavano del cocomero venduto ai baracchini. Noi bambini venivamo impacchettati con le biciclette e spediti al mare.