Tutti e tre

di Giancarlo Marino

Pochi giorni fa, al Tribunale penale di Latina, tutto assolutamente vero, visto e udito da me.

Chiamato il processo a carico di XY, l’imputato, con ogni evidenza un giovane napoletano di modesta cultura e con mise sgarrupata, si avvicina al Giudice e gli consegna una lettera da parte del suo difensore. Il Giudice legge in silenzio, poi visibilmente accigliato: “Cancelliere verbalizzi l’istanza dell’avvocato WZ. Atteso che oggi si festeggia l’ultimo giorno di carnevale, particolarmente sentito nella città partenopea, ritenuto non prudenziale mettersi alla guida per raggiungere il Tribunale di Latina, chiedo che il Giudice voglia rinviare il processo ad altra data”.

Il Giudice ha rinviato il processo.

A questo punto mi viene il dubbio su chi dovrebbe essere iscritto ad honorem all’Accademia degli Alterati: lo sgarrupato, l’avvocato, il giudice o tutti e tre?

Annunci

3 commenti to “Tutti e tre”

  1. Scusa, esimio Alterato, ma tu che ci facevi in quell’aula?

  2. Giancarlo, oltre a essere un profondo conoscitore di cose enoiche, è anco un esimio avvocato (ndr)

  3. Ci facevo l’avvocato alterato. E Dio sa se ci si altera facilmente in certi luoghi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...