Sagre & Fiere – 9

keaton

Rubrica di informazione convegnistica
a cura di Federico Maria Sardelli

Opre domanquest’altro a Zivago in pro­vincia di Pentolino, l’attesissima Fiera del Motore Ingolfato Artificialmente. Ideata e te­nacemente portata a compimento dall’asses­sore Paglianti, la splendida iniziativa vede il concorso di centinaja di veicoli a cui, non po­tendo sperare che tutti s’ingolfino natural­mente, viene manomesso il carburatore im­mettendoci generose iniezioni di grisù (il pe­ricolosissimo gas che fa esplodere le miniere e che l’essere umano produce quando scor­reggia) miscelato colla senapina regolamen­tare (e no quella abusiva come successe l’ultima volta che si finì con la rissa, bella fi­gura, sì).

Sta per terminare, tra le acclamazioni de’ più, la favolerrima Sagra del Buco del Culo Infiammato Da Tutti I Torroncini Noci E Fìi Secchi Che Diluviasti Al Matrimonio Del Papini Ora Son Sei Giorni Che ‘Un Cài E Sei Gonfio Come I Paperi Speriamo Tu Scoppi Così Impari A Far L’ingordo Te Lo Diceva Nonna Eda E Te Duro Ti Sei Anche Riempito Le Tasche Di Panforte Ora Un Viene Più Via L’Unica È Cucirle Col Panforte Dentro Almeno Attira Un Po’ Meno Le Tarme E I Mosconi Come Giovedi Che Ci S’aveva La Cucina Piena Per Via Della Giacchetta Maledetta. Inutile dire che la raffinata mani­festaz si svolge a Rullino, sul Monte Testardo.

Pare aver ricevuto un nihil obstat dalla Curia Vescovile che ne incoraggia e sollecita la frequentazione con un’apposita lettera pa­storale, la superba Sagra della Caccola Inconsapevole Sul Colletto O Sulla Gota. L’ambìta manifestaz si svolgerà – com’è or­mai ovvio – a Rìgalo, sul fiume Parafango.

Pare apparire per più per i pì pere pè zum zum. Riproviamo. Parapparire per i più pe­ripì parapè perepè zan zan. Macché, passiamo a un’altra.

Se l’augusti pàmpini che ‘l crin dionisiaco cingon (leggi: cìngon, non cingòn) tra’più per­fetti rappi di nettàrei svghi stillanti alfin si mostran, allora è proprio il caso di non per­dersi la magniloquente Sagra Del Popone Mangiato Di Frigorifero Diaccio Stecchito A Larghe Fette Che Ti Fa Venire Lo Stranguglione Con Sciolta Di Corpo E Svdorini Freddi Come Successe A Quel Popò D’ingordo Di Umberto Cardinali (E Due) Tanto Ormai Lo Sanno Tutti Tanto Vale Insisterci Per Dissuadere Le Giovani Generazioni Da Simili Deplorevoli Eccessi. L’avgvsta iniziativa si terrà, fra il dire e il fare, a Usufrutto (Vsvfrvtto) sulle dolci anse del fiume Carogna.

Chi fosse un sincero amante delle belle scampagnate e delle salùbri passeggiate tra i boschi frondosi e silenti, non si perda la Fiera Del francobollo (uno solo) da ammirare negli splendidi saloni del castello Armando non appena i locali saranno stati liberati dal malocchio.

Sembra non aver mai termine per l’enorme successo raccolto, ma sopratutto per i formidabili capitali che s’accumulano dalla riscossione del biglietto d’ingresso, la simpati­cissima Sagra del Puzzo di Piedi Marci, ov­viamente a Vomitiello sul lago Finto. La Sagra si tiene all’ora di pranzo e di cena nella piazza principale; è tassativamente proibito l’uso di mascherine o tamponi odorosi.

Va per la maggiore, almeno tra i giovani giocondi e scanzonati che amano la discoteca e le nuovissime mode afro-brasiliane, la Fiera del Baule di Ciarpame Che Siccome Devi Pulire La Cantina Va Portato Su Per Buttarlo Via Te Prendilo Di Lì Vai A Me Mi S’è Già Strizzato Un Ditone Nella Maniglia Rugginosa Puttana Eva Sentilì Quanto Pesa Ma Cosa C’è La Merda Dentro Madonna Bona Attento Mi Scivola Ecco Vai Ora S’È Incastrato Alla Ringhiera No Non Lo Fare Nooo Ecco Lo sapevo Ora S’è Arrovesciato Tutto Sulle Scale Era Merda Per Davvero Ora Te Valli A Sentire L’Inquilini Sentilì Che Puzzo Saranno Perlomeno Due Quintali Buoni A Me Mi Ci Viene Anche da Vomitare Piglia Un Cencino Vai

Partirà presto (verso le sei e un quarto da Mungo (KZ) l’allegra gitarella verso la Fiera ed Esposizione Internazionale del Fuoco Di S. Antonio. In appositi padiglioni saranno espo­ste documentazioni fotografiche dei deva­stanti effetti del morbo; in ciascun padiglione sarà possibile contrarre il virus, mentre un servizio di manine di capodimonte per grat­tarsi (o scatizzolamerda, come alcuni preferi­scono) sarà assicurato 25 ore su 25. Il tutto – era il caso di rammentarlo? – in stretta collabora­zione con il Ballo di S. Vito.

Annunci

3 commenti to “Sagre & Fiere – 9”

  1. Sempre un piacere aver tra le mane una cosil util -guida , da tenere seNpre nel cruscotto, accanto all’acqua santa.

  2. Santo Subito.

  3. Esimio Maestro, sarei curioso però di essere reso edotto riguardo agli eventi che si dovessero svolgere sui monti Zolfino o Pipitone-PPTN-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...