Ladies and Gentlemen

di Snowe Villette

A sto giro me tocca, tutti l’artri arterati stanno a fa’ cose, a vede’ ggente, nun cianno tempo de scrive. Io sì, armeno pare a DuCognomi che m’ha detto “scrivi tu che hai un pubblico di seguaci piccolo ma costante”. Addostanno ’sti seguaci lo vorrei sape’, ahooo, e fateve riconosce’!
Inzomma, siccome so’ coatta er tema de sta settimana è l’etichetta, ner senzo der comportamento, no de pecetta appiccicata sur vetro de ‘na bottijia.

Anfatti, chi mejio de na truzza cor linguaggio preso ai saldi der mercato rionale po’ scrive de come comportasse quanno se tratta de relazzionarsi fra maschi e femmine?*
Mettemoce pure er vino come terzo incomodo e famo pari e dispari.

L’argomento è vasto e complicato, e siccome nun ciò proprio tempo né voja d’approfondi’, me limito ad un breve penziero su come siamo messi de sti tempi in cui ce se capisce sempre meno chi ha er ruolo de cosa.Brevemente me sento de di’ che la rivoluzzione epocale mejo riescita in questo monno occidentale pasciuto è che:

finalmente ar ristorante er vino lo scejie la donna, ma lo paga sempre l’omo.
Così anche se l’omo è stronzo la donna ce guadagna comunque.

Lo svolgimento daa tesi, antitesi e sintesi è esperienza vissuta.
Un par de mesi fa me trovavo ar ristorante insieme a Coso. Se trattava de festeggia’ er compleanno mio. Qui me permetto de devia’ solo per poco: se i cinquanta so’ i nòvi quaranta e i sessanta so i nòvi venti (così me dice DuCognomi pe’ risollevasse dar destino anagrafico ingrato), i trenta so i nòvi cento. Ner senzo che quanno s’arriva ar compimento de trent’anni de vita, ce se sente tutto er peso de dove’ esse’ adulte e ancora nun s’è combinata na mazza sur versante lavoro, amore, fiji, casa.

Meno male che ce sta er sesso, e qui ritorno a Coso che li chiamo tutti così quelli che ce provano e ce riescheno co’ me. Che mica so’ poi facile de gusti, cianno da esse’ maschi ma no sudati, gnente spalle strette e cor pelo ar posto giusto.
Essendo Ultimo Coso mejo rifinito e meno truzzo de tutti quelli de prima, il ristorante scelto era de quelli cor tovagliato de lusso e la cristalleria extralarge.

Pe’ magna’ amo scelto ognuno er suo, ma ar sommeliè ciò parlato io. Doppo ave’ studiato er sussidiario ho scelto er vino: quello de na cantina colle contropalle, ma er modello base perché Coso nun cià na lira, anche se è fine, un Vero Gentleman. Er vino base nun è che costasse poco, ma ce se poteva sta. Rosso rubino brillante, succoso e succulento, pieno de voja de vive, ma già complesso. Er vino che me rappresenta mejo.

Dopo un paio de sorsi me stavo a rilassa’, er monno era bòno e bello, e me stavo pe’ sfila’ la scarpetta 40 de piede, pe’ gioca ar sorcio e micio co’ Coso sotto ar tavolo, quanno lui me fa damblé:

Scusa sai, stasera sono un po’ confuso.

Me so’ strangozzata artre du’sorsate robuste e come una vera Lady ho risposto:
Parla adesso o levati subbito dai cojioni.

E qui è cominciata na tiritera che nun sto a ripete’, tanto ogni femmina ar di sopra dei quindici anni fino ai novanta e passa la conosce a memoria.
Coso ha parlato sempre cor fare der Gentleman che infila e gira la lama ner còre tuo colla delicatezza de quarcuno che dipinge acquarelli.

Quanno però ha sospirato Non sei tu il problema, sono io me so’ cominciata a diverti’ sur serio, l’omo era troppo occupato a scusasse pe’ beve, io ciavevo tutto er tempo der monno e piano piano me stavo a fini’ er vino base da sola.

Arrivata a tre quarti daa boccia, finita la tartare de giraffa – o forse era gazzella imperiale , nun me ricordo bene – er Coso fatto Ameba quasi piagneva ner dirme tu per me sarai sempre un’amica, affettuosa amica.
A quer punto, per la prima volta dopo mesi de focosi amplessi e baci assassini me s’ho accorta de du’ peli neri neri che je spuntavano daa narice sinistra.

Affascinata daa scoperta so’ riuscita a risponne solo uh..uh.. anche perché ciavevo le guance gonfie de meringa groenlandese spalmata de crema de limone afgano e na Lady nun parla a bocca piena.

Pe’ crea’ un poco de suspense me so’ scolata fino ar fonno er vino base colla velocità de mi nonna quanno cià da apri’ la porta de casa. A piccoli sorsi impassibili come na vera Lady.

Poi ho chiamato er sommeliè che s’aggirava nei pressi implacabile tipo er condor che pasa sempre due volte e colla grazia de na Lady ho indicato un nome sulla lista. Intanto Coso aspettava un cenno de risposta co’ du’ gocce de bava che je spenzolavano ai lati daa bocca.

Quanno è tornato er sommeliè colla boccia nòva – stessa cantina ma er modello Riserva Abarth – come na Lady l’ho graziosamente afferrata sussurrando grazie, la stappo più tardi.
Sempre come na Lady me so’ sinuosamente alzata, giusto appena traballante sur tacco che nun ce so abbituata, colla mano destra ho impugnato la boccia intonsa, colla sinistra la poscette prestata da Shameless. M’è scappato un mezzo rutto, nun proprio da Lady, ma quasi.

Lo sguardo da batrace impietrito e colpevole de Coso mentre scorreva er conto è l’ultima cosa che me ricordo daa serata perché ho cominciato er Vaff… davanti a lui, ma al …culo stavo già sur taxi verso casa de DuCognomi.
La boccia de Riserva Abarth l’abbiamo cominciata e finita fra le 23.30 e le 24.55 ner giorno der mio trentesimo compleanno.
Perché Du Lady so’ mejo che Uan Gentleman.

*pelle relazioni uomo-uomo o donna-donne rivolgetevi artrove, che io nun jaaa fo.

 

Annunci

2 commenti to “Ladies and Gentlemen”

  1. A Showe.. pure io so’ seguace tua!!!
    È per me la prima volta su un social…ce n’è sempre una, giusto? Solo per dire a sta coatta che leggerla è puro divertimento. Grandiosa.

  2. Grazie Madame, meno male che ce stai tu drento questo monno enfame!
    PS er nome mio è Snowe, ner caso che me voi scrive’ deppiù.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...