Archive for settembre, 2012

10 settembre 2012

Pizzicare i tannini

di Pierluca Proietti

Una domenica che si annuncia più pericolosa delle altre: il tedio suona il campanello più volte. Faccio finta di dormire e non rispondo. Mi alzo dal letto, vado verso la finestra. Guardo tra i fori della tapparella: è ancora lì e non sembra abbia intenzione di andarsene. Non ho scampo, devo rimanere a casa finché il campo non sarà libero. Non mi rimane altro che continuare a mettere a posto la biblioteca della nostra accademia, lavoro ancora in parte da finire per la difficoltà nella catalogazione di alcuni importanti atti pervenuti di recente. Ma rimanderò questo lavoro a domani, è più adatto a un giorno feriale. Oggi voglio godermela, ci sono numerosi testi che ancora non ho avuto il piacere di sfogliare.

read more »

7 settembre 2012

Territorio inesplorato

di Alessandro Masnaghetti

Il mondo del vino è una cosa davvero strana, e più il tempo passa e più la situazione peggiora. Un mondo prigioniero di mode, improvvisazione (che diventa disinformazione) e di giornalistiche corse al primato (primi a scoprire un azienda, primi a rivalutare una zona, primi a usare un determinato aggettivo, primi a rinnegarlo e primi a cambiare visione del mondo senza ammettere di averla cambiata).

read more »

5 settembre 2012

L’alto e il basso

dono-umano.jpg

di Fabio Rizzari

[…] è intrigante accorgersi che in molte cose che definiamo di altissima qualità e di grande purezza, esista un lato d’ombra, un elemento irrisolto, una sfumatura del loro contrario: una traccia di impurità, di bruttezza, addirittura di sporcizia. E se non proprio un elemento che si “deposita” nella materia finale, almeno un passaggio, una fase della lavorazione, un contatto.

read more »

2 settembre 2012

Abbinanasi

di Rizzo Fabiari

Diffidare delle teorie rigide sugli abbinamenti del vino. È una questione istintiva, e basta. Se si è abituati a bere vino mangiando, si possiede già tutta la grammatica del caso. Si segue con naturalezza il proprio intuito. Chi berrebbe un Barbaresco Rabajà di Bruno Rocca con una spigola al vapore?

read more »