C’eravamo tanto divertiti

modern man 1961

di Raffaella Guidi Federzoni

È stato bello e divertente contribuire alla nascita e alla crescita di un blog sgangherato e irriverente come Endovinosa.

Mi chiamò l’Editore e mi chiese di scrivere senza pensarci sopra, di non considerarlo una cosa seria, di cercare un linguaggio imperfetto ed immediato, sboccato e persino scurrile. Così ho fatto io e anche gli altri che vi hanno scritto. Così lo hanno interpretato quel paio di dozzine di lettori che ci hanno seguito per circa venti mesi, come una goliardata. Fra questi uno dei più accaniti è stato mio figlio poco più che ventenne. Lo scrivo perché, a differenza di altri che mi hanno rimproverato tale caduta di stile, lui mi ha sempre detto di essere fiero di me, anche per questo.

Ora Endovinosa ha chiuso, l’Editore si è stufato. Lo capisco, ci sono storie che rimangono belle perché consumate velocemente e spensieratamente. Per cui non piango la fine di un blog così ma con il sorriso ripropongo uno dei primi post pubblicati, scusandomi per la mancanza della foto originale in accompagnamento, quella purtroppo è soggetta a copyright.

PORNO-VINO, QUESTO (S)CONOSCIUTO

L’educazione enologica di un bevitore, per quanto moderato, non può fare a meno di comprendere una tipologia di vino che spesso viene tenuta nascosta o mascherata sotto falso nome.

Trattasi di prodotto a volte anche costoso, che appaga i sensi e stordisce. Non ha un’anima, solo curve abbondanti. Non ti racconta una storia, gli basta essere pagato. Tiene accuratamente nascoste le sue origini o te ne racconta di strambe. Sovente ha un nome di fantasia raffinato.

A volte crea una dipendenza. Ti illude e tu ci caschi come un adolescente in piena tempesta ormonale.

Ha il suo pappone, che te ne descrive le qualità come un imbonitore di fiera. Il costo alto non ha nulla a che vedere con la sua qualità intrinseca.

Come per le prostitute segue la moda. Un anno è una slava bionda ossigenata, un altro è una mora brasiliana a pelo zero.

Le sue forme sono riempite di plastica al punto che non si riconosce la struttura fisica di partenza.

Ha vita breve perché invecchia rapidamente e dopo qualche anno è decrepito e puzzolente. Per questo motivo, nella suo breve periodo glamour tira fuori tutti insieme i feromoni di richiamo.

Chi bazzica il mondo del vino e i suoi bassifondi non può non incontrarlo e rischiare di rimanerne intrappolato.

Ma noi siamo qui per aiutare e, ricordate, così come l’erotismo e la pornografia sono due realtà diverse, lo stesso vale per il senso-vino e il porno-vino.

Prossimamente altre lezioni di vita endovinosa.”

Scritto da SHAMELESS il 17 novembre 2011.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...